Cronaca

Rifiuti e appalti nell'Ato Le 2: reati prescritti per Macculi, Bonocore e Perrone

giovedì 3 ottobre 2019

La decisione è arrivata nella tarda serata di ieri con la dichiarazione a non procedere nei confronti dei tre imputati.

Sono stati prescritti i reati di abuso d’ufficio nei presunti affidamenti senza gara d’appalto nella gestione dei rifiuti per i Comuni dell’ex Ato Le 2 a carico di Silvano Macculi, sindaco di Botrugno ed ex presidente dell’Ambito, Fernando Bonocuore, all’epoca responsabile tecnico per il funzionamento del consorzio di Comuni; prescritti anche il reato di frode nelle pubbliche forniture, truffa ad attività organizzata per traffico illecito e gestione di rifiuti, Fabio Walter Perrone, gestore e amministratore della società Tecnoecologia di Galatina.

La decisione è arrivata in tarda serata, ieri sera, col presidente Stefano Sernia che ha dichiarato il non doversi procedere nei confronti dei tre imputati. Il processo era cominciato nel 2015 per far luce sulla gestione dell’emergenza rifiuti nel Salento. 
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
28/02/2020
La polizia provinciale comunica il piano di prevenzione con autovelox, telelaser e ...
Cronaca
21/02/2020
Il giudice ha stabilito che gli interventi per il ...
Cronaca
08/02/2020
La donna di origini colombiane era priva di permesso di ...
Cronaca
07/02/2020
Il tifoso è stato denunciato per il reato di ...
Intervista al medico virologo del San Raffaele, nemico dei "No vax". “Negli anni ‘60 morivano ...