Botrugno

Scoperta centrale dello spaccio a Merine: scattano sequestri di droga e 5 arresti

venerdì 9 novembre 2018

Vasta operazione dei carabinieri che ha condotto i militari a una serie di arresti tra Lecce, Trepuzzi e Lizzanello.

I carabinieri della Compagnia di Lecce hanno individuato e disarticolato una centrale dello spaccio a Merine di Lizzanello, che operava su buona parte del territorio provinciale, dal capoluogo salentino a Maglie, Poggiardo, Trepuzzi e la stessa Lizzanello. Sono cinque le persone arrestate in un’operazione che ha visto un ingente sequestro di droga.

A Lecce, i carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio tre studenti: Emanuele De Luca, 20enne di Cursi, Mauro Montagna e Matteo Luigi Nicolardi, rispettivamente di 21 e 22 anni, entrambi di Scorrano. I tre si trovano ai domiciliari a Lecce. Nel corso della perquisizione domiciliare, infatti, i militari hanno trovato De Luca in possesso di un involucro in cellophane e una scatola di cartone con 249 grammi di marijuana, mentre Montagna con un involucro di cellophane, un barattolo di vetro con 25 grammi di marijuana e 350 euro in contanti ritenuti proventi di spaccio; Nicolardi, invece, è stato trovato con un involucro in cellophane, un contenitore in alluminio con 6 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e il kit per il confezionamento dosi.

A Lizzanello, i militari del Nucleo operativo di Maglie con i colleghi della stazione locale, arrestavano Cristian Stella, 22enne del posto, trovato con 32 involucri contenenti complessivi 4,2 kg di marijuana e una borsa di plastica con altri 5 kg della stessa sostanza; e ancora un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Il giovane è stato condotto nel carcere di Lecce.

A Botrugno, i carabinieri di Poggiardo e Nociglia denunciavano un 47enne del posto, trovato con 3 involucri contenenti 1,5 grammi di cocaina e 4 involucri con 6,3 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro.

A Trepuzzi, i carabinieri, con l’aiuto di unità specializzata nella ricerca della droga del nucleo cinofili di Modugno, hanno arrestato Antonio Rampino, notato mentre cedeva a un 28enne della droga: a seguito della perquisizione personale, veniva trovato con una dose di eroina del peso di 1,5 grammi. La perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire una dose del peso di circa 1,5 grammi di eroina, materiale vario per il confezionamento, un bilancino di precisione e 380 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. Il soggetto è stato condotto in carcere.

 

Altri articoli di "Botrugno"
Botrugno
18/11/2018
Mattinata piovosa a causa della presenza di una circolazione ciclonica sul Mar Ionio che ...
Botrugno
16/11/2018
Tra venerdì e domenica temperature sotto la media, venti tesi e piogge sparse. Ma ...
Botrugno
16/11/2018
Questa rubrica nasce con l'intento di aiutare i nostri amici animali. Inviate le vostre ...
Botrugno
15/11/2018
Continua il dominio di una vasta figura anticiclonica, #Arnulf, con massimi al suolo ...
Intervista al medico virologo del San Raffaele, nemico dei "No vax". “Negli anni ‘60 morivano ...